PIAZZA SANTA MARIA NASCENTE

Cliente: Comune di Fenegrò (CO)
Luogo: Fenegrò (CO), Lombardia, Italy
Progetto: dieci+quattro architettura, ing. Cesare Giglioli
Timeline: 2012 (concorso)
Risultato: terzo posto
Programma: concorso nazionale per la riqualificazione di Piazza Santa Maria nascente a Fenegrò
Tipologia: spazi urbani

Questo progetto vuole esplorare le possibilità di progettazione al fine di migliorare e rivitalizzare il centro storico di questa cittadina. L’idea della piazza era già forte in questo contesto, in tempi antichi, quando un grande olmo accoglieva il popolo: oltrepassato un piccole ruscello, entravano nel “recinto sacro”, luogo collettivo su cui si attestava la chiesa. Quì i cittadini si ritrovavano per dibattere all’ombra del grande albero.
Oggi la struttura originaria è messa in crisi dall’assenza di un punto di riferimento centrale: la Piazza si configura come un mero luogo di passaggio dei veicoli, senza relazioni con la Chiesa e il contesto.
Il progetto è pensato per ripristinare l’identità originaria del luogo e per riconquistare il ruolo di centralità urbana. In questo approccio, elementi di architettura trovano il loro equilibrio nello spazio urbano esistente. Uno spazio della memoria è ricreato con l’ installazione di un nuovo Olmo, che diventerà il cuore della piazza. Il vasto spazio di parcheggio vuoto esistente è stato quindi trasformato in un punto focale con un carattere pedonale predominante, che consente versatilità di usi e facile l’organizzazione delle aree durante i mercati e le fiere stagionali.

This project explores the design opportunities to improve and revitalize the historical center of this small town. The idea of ​​the square was already strong in this context in ancient times when a large elm welcomed the people: crossing a small stream, they entered in the “sacred precinct “, a collective place where the church of the village towered. Here citizens usually met to discuss, under the shade of the big tree.
Today the original structure is compromised by the absence of a central point of reference: the Piazza is set up as a mere place of passage of vehicles , without relations with the Church and the context.
The projects was intended to restore the original identity of the place, to regain the role of urban centrality. Within this approach, elements of architecture find their balance in the existing urban space. A space of memory is created with the installation of a new Elm, that will become the heart of the square. The existing vast empty parking space was therefore transformed into a focal point with a predominant pedestrian character, which allows versatility of uses and easy organization of the areas during markets and seasonal fairs.